06-10-2017

Una città coperta di metallo, Centro d'arte a Kahosiung Taiwan

Soluzioni Architettoniche

I Mecanoo realizzano un centro d'arte per la musica e la recitazione a Kahosiung a Taiwan. Un progetto di grande estensione e dalla tecnologia semplice ed efficace, dal grande risultato.




	Una città coperta di metallo, Centro d'arte a Kahosiung Taiwan
Nel mondo, sono pochi i centri d'arte drammatica, musicale e operistica dell'estensione del Centro d'Arte Wei-Wu-Yung a Kahosiung a Taiwan, tanto che potremmo chiamarlo anche città coperta. L’intero progetto realizzato dai Mecanoo è immerso in un parco di 65 ettari dove il solo centro d’arte ha una superficie di 141.000mq e una capacità di 6.000 posti a sedere. Al suo interno vi sono 4 teatri, dei quali una sala per concerti, un teatro per l'opera, uno per l'arte drammatica e uno per spettacoli vari. Il quinto teatro è all'aperto e per l’occasione i Mecanoo hanno pensato di creare un’ansa nel volume dell’edificio, facendolo adagiare fino a terra, in maniera tale da descrivere l’emiciclo delle gradinate, attorno alla platea. Il materiale scelto per la copertura è una semplice lamiera ondulata, mentre la sua forma morbida e fluida la fa apparire come una estensione del terreno esistente. Il tutto si svolge sotto un rettangolo di 225mt per 160mt e il materiale, scelto per rivestire ovunque le ramificate strutture metalliche che consentono il prodigio architettonico, è la lamiera metallica liscia, rendendo il progetto fluido come una pista di skateboard. L'edificio scende per 6 metri sotto terra e in taluni casi anche 10, ma si alza fuori terra per altri 38, senza scatti progettuali o impennate strutturali. Le travi reticolari si muovono ovunque lungo tutto il progetto, restando abilmente nascoste, per poi apparire qua e là a mostrare lo sforzo strutturale che sorregge tutta la costruzione. I numeri delle superfici teatrali sono del tutto unici in quanto ben 2.000 posti sono dedicati ai concerti e 2.260 all'opera, mentre il teatro ne contiene 1.254 e 470 quella per i recitals. A questo dobbiamo aggiungere 800mq di biblioteca pubblica e svariati spazi per lo studio della musica, le prove e la danza e due sale per congressi e riunioni di 100 e 200 posti. Numeri ragguardevoli per una città portuale che ha circa quasi tre milioni di abitanti.

Fabrizio Orsini 

Programme: Theatre complex of 141,000 m2 in the Wei-Wu-Ying Metropolitan Park with a total capacity of 6,000 seats: Concert Hall 2,000 seats, Opera House 2,260 seats, Playhouse 1,254 seats, Recital Hall 470 seats, public library of 800 m2, 1,000 m2 of rehearsal/education halls for music and dance, 2 conference halls with 100 and 200 seats and stage building workshops
Design: 2007-2009
Execution: 2010-2013
Client: Preparatory Office of The Wei-Wu-Ying Center for the Arts of the Council for Cultural Affairs, Taiwan
Architect: Mecanoo architecten, Delft, The Netherlands
Local architect: Archasia Design Group, Taipei / TW
Structural engineer: Supertech, Taipei / TW

GALLERY

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Mecanoo

Mecanoo

Mecanoo

Mecanoo

Mecanoo

Mecanoo

Mecanoo

Mecanoo

Mecanoo

Mecanoo

Kouzi Isita

Kouzi Isita

Kouzi Isita

Kouzi Isita

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Kouzi Isita

Kouzi Isita

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy