30-07-2014

Khosla Associates: DPS Kindergarten school a Bengalore

Scuola, SPA, Asilo, Paesaggio,

contemporaneo,

Cemento,

La DPS Kindergarten school a Bengalore, progetto di Khosla Associates, sperimenta una sostenibilità fondata sulla schermatura del sole mediante i tradizionali jaalis in terracotta, sulla ventilazione e sull’illuminazione naturali. Basata sul modulo in cemento con pareti in lamiera ondulata, l’architettura proclama un’immagine democratica dell’educazione scolastica.



Khosla Associates: DPS Kindergarten school a Bengalore

Commissionata dalla Delhi Public School, una grande catena di scuole indiane, l’asilo di Bengalore progettato da Khosla Associates è la prima architettura di un masterplan che prevede aule per allievi junior, middle e senior e un campo di gioco attualmente in corso di realizzazione. Il tema insolito era quello di tradurre il concetto del franchising educativo in un sistema compositivo che fosse testimone del linguaggio architettonico contemporaneo. Un occhio di riguardo alla sostenibilità e all’abbattimento dei costi di costruzione e manutenzione.

Fondamentale era la ripetibilità in condizioni territoriali e per programmi scolastici differenti. Ecco perché il progetto comincia dallo studio dei moduli strutturali, blocchi in cemento di circa 10 metri di lunghezza per una profondità di 6 metri, chiusi da pareti in lamiera ondulata. Tale soluzione è finalizzata a limitare i costi e i tempi di edificazione (6 mesi di lavori al costo di 215 dollari/mq), dal momento che i moduli sono affiancabili e sovrapponibili con immediatezza. Nel caso di Bengalore, i blocchi, organizzati su due livelli secondo una pianta rettangolare, si articolano intorno al portico che si affaccia sulle due corti aperte, dove si svolgono le principali attività collettive della scuola: assemblee d’istituto, area gioco e spazio pavimentato con arredi e aiuole.

Al centro della pianta si trova lo scalone in cemento che collega piano terra e primo piano. Elemento massiccio, colorato di rosso ai fianchi, è il cuore dell’architettura e ne costituisce anche il simbolo visivo.

Le cifre più autentiche del progetto si scorgono nei dettagli. La scansione ritmata, in senso orizzontale e verticale: dalla maglia di cemento delle facciate esterne ed interne ai brise-soleil del corridoio al primo piano che si affaccia sulla corte dei giochi, aprendo una riparata prospettiva dall’alto; poi la forte presenza del colore, tipico dell’architettura vernacolare indiana, sulle lamiere ondulate e sulle ringhiere al piano primo, sullo scalone e sulle pareti di riempimento dei blocchi di facciata. Infine le ombre, quelle nette dei moduli della struttura e quelle decorative disegnate dai jaalis in terracotta, elementi di tamponamento tipici dell’architettura tradizionale islamica in India. Utilizzati sulle porte e sulle finestre di molti edifici storici, i jaalis avevano molteplici funzioni, qui recuperate e riattualizzate: come schermi visivi, proteggevano dagli sguardi indiscreti all’interno delle abitazioni private e consentivano soprattutto alle donne di osservare all’esterno senza essere viste. Nel contesto di un edificio per la collettività, in cui il decoro è ricondotto a un unico tipo e semplificato, sono impiegati a protezione dal sole e dal calore, per effetto dell’ombreggiamento dei locali interni; tuttavia in quanto pareti traforate agevolano la ventilazione naturale tra le stanze e mantengono un buon livello generale di illuminazione riducendo il fabbisogno energetico. A questo fattore di attenzione al benessere microclimatico, ottenuto con un approccio energetico efficiente, si aggiunge lo studio dell’alternanza tra tamponamenti e aperture, al fine di creare una ventilazione incrociata tra i blocchi e le corti.


Il progetto di Khosla si articola intorno a elementi compositivi basilari e sfrutta elementari strategie per il benessere ambientale riducendo i costi generali e offrendo un’immagine democratica del percorso di apprendimento.

Mara Corradi

Progetto: Khosla Associates
Capiprogetto: Sandeep Khosla, Amaresh Anand
Collaboratori: Bijeta Bachaspati
Committente: Delhi Public School
Luogo: Whitefield, Bengalore (India)
Progetto delle strutture: S&S Associates
Progetto paesaggistico: Garden World Pvt. Ltd.
Superficie utile lorda: 4085 mq
Inizio Progetto: 2012
Fine lavori: 2013
Impresa costruttrice: Gomini Constructions Pvt. Ltd.
Scala in cemento
Facciate in cemento e schermi di terracotta
Struttura in cemento
Pavimento in cotto
Fotografie: © Shamanth Patil J.

www.khoslaassociates.com


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy